Macchina-soldi

Installare la scatola nera per risparmiare sulla RCA: conviene?

Nella corsa alla ricerca delle assicurazioni auto economiche a volte sfuggono dettagli che permettono di risparmiare senza la necessità di cercare sempre la polizza più conveniente; per esempio, installare la scatola nera potrebbe già essere una soluzione per abbattere i costi.

Come funziona la scatola nera

La scatola nera è un dispositivo dotato di rilevatore GPS incorporato e in grado di registrare i dati relativi alla condotta e alo stile di guida dell’assicurato, inclusi i sinistri. La scatola nera è un dispositivo mobile, ma può anche essere integrato nella centralina elettronica della vettura o installato sulla batteria. Il dispositivo viene installato con contratto di comodato d’uso gratuito entro 15 giorni dalla stipula della polizza assicurativa. L’installazione della scatola nera è raccomandata dalle agenzie assicurative perché – data l’affidabilità dei dai raccolti – è un utile mezzo di contrasto alle frodi e conseguentemente è utile per ridurre i prezzi delle polizze. L’introduzione della scatola nera è stata promossa con l’approvazione del cosiddetto DDL Concorrenza, in base al quale l’automobilista che installa la scatola nera otterrà un significativo sconto sulle polizze, poiché le agenzie sono obbligate a farlo. La scatola nera non è utile solo in caso di sinistri, ma poiché tra i dati rilevati vi è anche il conteggio chilometrico, ciò favorisce l’accesso alle offerte di assicurazione auto basate sul chilometraggio reale con un evidente risparmio sulla polizza, soprattutto per coloro che utilizzano poco la vettura.

Tecnicamente, la scatola nera consiste in un GPS collegato tramite scheda telefonica o via satellite ad una centrale in remoto che registra la posizione e la velocità del veicolo. La scatola è dotata di un accelerometro che misura in “G” (accelerazione gravitazionale) la forza di impatto di un veicolo in caso di incidente; ciò permette di ricostruire la dinamica del sinistro, inoltre la tecnologia della scatola nera permette di registrare i dati inerenti a decellerazioni e frenate in grado di definire lo stile di guida dell’automobilista in base agli algoritmi utilizzati dalle singole compagnie assicurative. Infine, in caso di furto, con il GPS è più facile rintracciare la vettura. Con la scatola nera si pone il problema della privacy, l’automobilista che acconsente all’installazione del dispositivo dichiara il consenso al monitoraggio, ma nei limiti previsti dal Garante sulla Privacy.

I dati che la scatola nera raccoglie sono nel dettaglio:

  • Geolocalizzazione;
  • Percorrenza (tempi di marcia e tempi di sosta in termini assoluti: giorni, ore, minuti e in termini percentuali);
  • Eventi crash (chilometri totali percorsi in orario diurno e notturno, percorsi urbani, extraurbani, autostradali);
  • I sinistri (data, accelerazione massima, tipo di urto, luogo, ultima velocità rilevata);
  • Marcia inserita (il dispositivo registra lo storico delle marce inserite nel tempo e di conseguenza lo stile di guida e il regime di rotazione del motore);
  • Rileva l’eventuale attivazione di dispositivi di sicurezza come gli airbag.

A chi conviene installare la scatola nera e quali sono i vantaggi

L’installazione della scatola nera conviene agli abitanti delle grandi città dove il prezzo medio della polizza è più alto e a chi percorre pochi chilometri e desidera pagare per l’utilizzo reale della vettura.

I vantaggi della scatola nera sono diversi, oltre all’installazione gratuita e al non interferimento con le altre strumentazioni elettroniche delle automobili:

  • Assistenza 24 ore su 24 e localizzazione;
  • Sconto del 25% sul premio della polizza per chi non perde punti sulla patente;
  • Servizi aggiuntivi di assistenza come l’intervento gratuito del carro attrezzi in caso di sinistri;
  • Velocizzazione delle pratiche di sinistro;
  • Recupero più veloce della vettura in caso di furto;
  • Personalizzazione del preventivo della polizza in base allo stile di guida e pagamenti rateizzati.

Il vantaggio economico dell’installazione della scatola nera è sostanziale; stando alle stime dell’ANIA, la scatola nera permette un risparmio fino al 38% sulla polizza auto per i residenti a Roma, fino al 40% per chi risiede a Bologna e oltre il 60% per i residenti di Napoli. Gli sconti applicati dalle agenzie oscillano tra il 10 e il 20 % e relativamente ai costi per furto e incendio, i costi si dimezzano.

Articolo creato 159

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi